Get Adobe Flash player

 

Si protende sul mare la pineta
come per inchinarsi ad un antico rito;
s'infrangono i flutti alla scogliera,
incensando di dolci effluvi
l'aria assorta.

Immenso altare l'azzurro
orlato di trine
su cui s'immola il giorno.

Danza la luna su morbida moquette,
piluccando grappoli di stelle;
spreme l'oro sul mare,
in un turbinio di pampini d'argento.

Qui si ferm├▓ la mano di Dio
a spurzzare d'incato
questo lembo di terra
testimone di atti sublimi, densi d'Amore.

Qui puoi ascoltare la voce di Dio,
quando, in coro con gli angeli,
vanta nenie secolari,
velate di arcano mistero.

Qui batte forte il cuore di Dio,
sempre pronto a donarti un sorriso
e ad asciugarti una lascrima!


Antonietta De Masi Calamo